SEI IN > VIVERE AOSTA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Sci, la Coppa del Mondo sul Cervino per la prima volta sarà disputata in due nazioni: Italia e Svizzera

4' di lettura
30

ROMA - Conto alla rovescia iniziato per il Matterhorn Cervino Speed Opening 2023, l'apertura della Coppa del Mondo di sci alpino discesa libera sulla Gran Becca, che a poco più di un mese si è presentato con il doppio appuntamento del 9 ottobre a Milano e Roma.

La passerella milanese e, quella capitolina sulla splendida Terrazza Caffarelli, ha mostrato l'inedito percorso del primo evento transfrontaliero nella storia dello sci alpino. Breuil-Cervinia e Zermatt, Federazione Italiana Sport Invernali e Swiss-Ski sono pronti a scrivere un nuovo capitolo della Coppa del Mondo. "Mai nessuno, prima d'ora, aveva organizzato una gara di sci alpino trasfrontaliera che parte da un paese e arriva in un altro. Lo hanno fatto con questa Coppa del Mondo l'Italia e la Svizzera". A dirlo con orgoglio, nella presentazione a Roma, sono il vicepresidente della Regione Valle D'Aosta, Luigi Bertschy, l'assessore regionale allo Sport e Turismo, Giulio Grosjacques, il vicepresidente Speed Opening, Marco Mosso, il presidente Coppa del Mondo Snowboard, Monica Meynet, e Federico Maquignaz, presidente Cervino Spa.L'evento rivoluzionario promette grande spettacolo e dà appuntamenti ai tifosi nel fine settimana dell'11 e 12 novembre con due discese maschili, per replicare sabato 18 e domenica 19 con altrettante gare del circuito femminile. https://vimeo.com/872659056?share=copy Per assicurare una adeguata preparazione in vista delle prime gare di velocità, gli atleti hanno potuto allenarsi tutta l'estate sul ghiacciaio sopra Breuil-Cervinia e Zermatt, sfruttando condizioni eccezionali. Dal 21 ottobre inizierà invece una sessione di allenamento vera e propria per tutti i velocisti, che potranno utilizzare tre piste e la parte svizzera della Gran Becca. Il pendio che ospiterà la Coppa del Mondo resterà inoltre allestito anche dopo le gare, a disposizione degli atleti. La pista 'Gran Becca', disegnata dal campione olimpico di discesa Didier Défago, sta prendendo forma in questi giorni. I due terzi della pista che si trovano sul ghiacciaio sono già in ottime condizioni, mentre nella seconda parte che porta verso la zona di arrivo di Cime Bianche Laghi i depositi di neve sono pronti. Non appena le temperature scenderanno, verrà prima di tutto distribuita la neve stoccata e poi messo in funzione l'impianto di innevamento programmato, in attesa di precipitazioni di neve naturale, che in situazioni normali non mancano in questo periodo e a queste altitudini. A cavallo tra la Valle d'Aosta e il Canton Vallese tutto procede secondo i piani del comitato organizzatore, che lavora da più di un anno e mezzo e che è ormai pronto a rifinire gli ultimi dettagli per realizzare con successo questo immenso, quanto complesso progetto. Breuil-Cervinia e Zermatt stanno ormai definendo anche il vasto programma degli eventi collaterali per regalare agli appassionati di sci due fine settimana all'insegna dello sport, dello spettacolo e del divertimento. I biglietti di ingresso per accedere alla tribuna e all'area pubblica di Cime Bianche Laghi sono in vendita su speedopening.com."Abbiamo fatto tesoro di quanto successo lo scorso anno- ha dichiarato Marco Mosso, vice presidente del Comitato organizzatore- e ora in tutti i settori siamo pronti. Siamo molto fiduciosi per le condizioni attuali, la situazione è decisamente migliore rispetto allo scorso ottobre. Chiusa la parte di pianificazione, ora è il momento di entrare in azione e procedere agli allestimenti finali. Non vediamo l'ora di vedere le immagini di Breuil-Cervinia e Zermatt in giro per il mondo". Federico Maquignaz, presidente di Cervino Spa, ha dichiarato: "È una grande soddisfazione veder realizzare questo progetto, nato da una chiacchierata tra amici a Breuil-Cervinia. Ci fa altresì piacere che i colleghi svizzeri abbiano accolto subito questa bella e innovativa sfida, perché un evento sportivo di questa portata è senza dubbio un veicolo pubblicitario immenso per un comprensorio sciistico come il nostro, così come per gli sport invernali e il turismo in generale. Ora ancor di più con l'inaugurazione del Matterhorn Alpine Crossing, che collega Breuil-Cervinia e Zermatt attraverso il Klein Matterhorn". Per Franz Julen, presidente del Comitato organizzatore, "la Fis ha accolto la richiesta da noi avanzata per spostare due settimane avanti le gare. Il ghiacciaio è in perfette condizioni, come lo scorso anno. I cinque depositi di neve al posto di due e lo spostamento avanti di due settimane giustificano inoltre il nostro ottimismo. Per quanto riguarda l'organizzazione, abbiamo fatto tutto il possibile su entrambi i versanti del Cervino, con l'intento di mettere in piedi un evento di alta qualità. Breuil-Cervinia e Zermatt saranno per sei settimane il centro di allenamento e di gara per i velocisti di tutto il mondo".


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 10-10-2023 alle 11:35 sul giornale del 10 ottobre 2023 - 30 letture






qrcode