Energia, così Cva farà convolare a nozze pannelli solari e agricoltura

3' di lettura 29/01/2023 - AOSTA - Continuare a produrre energia pulita, da sole fonti rinnovabili, ma differenziandole il più possibile.

La Cva spa, Compagnia Valdostana delle Acque, continua a crescere nel settore dell'eolico e del fotovoltaico, che affianca al suo core business nell'idroelettrico. L'azienda di Châtillon, tra la fine del 2022 e l'inizio del 2023, ha annunciato due acquisizioni: prima la Sistemi Rinnovabili srl di Milano, poi una quota della Bonifiche Ferraresi spa di Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara. Questo secondo accordo è stato presentato mercoledì a Bologna, nella sede della Coldiretti, alla presenza tra gli altri del presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Con la Cva come partner, l'Emilia-Romagna vuole essere la regione capofila nell'agrivoltaico e far convivere due mondi finora contrapposti: quello agricolo e quello degli impianti fotovoltaici, "rei" di occupare spazio prezioso.

"Noi siamo un'azienda totalmente pubblica, controllata dalla Regione Valle d'Aosta- dice Giuseppe Argirò, amministratore delegato della Cva- e totalmente rinnovabile. Crediamo nella straordinaria importanza dello sviluppo delle energie rinnovabili nel Paese. Fino a oggi il mondo agricolo e il mondo dell'impiantistica energetica sono stati talvolta divisi forse anche un po' per assenza di dialogo. Quello che sta partendo oggi è un progetto che testimonia invece che non solo questo dialogo è stato avviato, ma è addirittura diventato una partnership strutturale industriale".

La Bonifiche Ferraresi è la più grande azienda agricola italiana per superficie agricola utilizzata ed è parte del gruppo Bf spa, quotato alla Borsa di Milano. La Cva è oggi la più grande società elettrica pubblica di sole fonti rinnovabili. Le due aziende hanno siglato un accordo per realizzare e gestire impianti per produrre energia rinnovabile in armonia con i terreni coltivati, posizionando i pannelli a un'altezza da terra sufficiente per consentire la crescita delle colture. Le prime aree interessate dal progetto saranno quelle che ospitano i siti produttivi della Bonifiche Ferraresi, come ad esempio il polo di Jolanda di Savoia, per poi aprirsi a sviluppi in Emilia e nel resto d'Italia attraverso la rete dei Cai, i Consorzi agrari d'Italia. Lo Stivale ha fissato come obiettivo lo sviluppo di 10 gigawatt di energia fotovoltaica entro il 2030. Per questo progetto specifico, la Bonifiche Ferraresi e la Cva si pongono come obiettivo di superare il traguardo dei 100 megawatt.

"Credo che potrà costituire un progetto pilota per il Paese, che aprirà una strada per raggiungere i target previsti dall'Unione Europea per quanto riguarda le energie rinnovabili, con la logica di continuare con le politiche di contrasto al cambiamento climatico" aggiunge Argirò. L'accordo tra la Cva e le Bonifiche Ferraresi è strategico, prevede l'esclusiva e svilupperà investimenti di lungo periodo. La Cva è reduce da un altro accordo, che a dicembre l'ha portata ad acquisire la Sistemi Rinnovabili, azienda attiva nella produzione di energia da fotovoltaico che detiene 42 megawatt di impianti operativi, 194 megawatt di progetti autorizzati e 846 megawatt di progetti in fase di sviluppo.

"Ogni investimento della Cva in questo momento è importante- sostiene Luciano Caveri, assessore alle Partecipate della Regione Valle d'Aosta- perché la Cva è una società elettrica che sta crescendo. L'azionista è la Regione Valle d'Aosta. Va detto che questo investimento fuori dalla Valle legato al fotovoltaico ha un suo perché. La Cva si è specializzata nelle energie rinnovabili e la crisi di siccità che ha fatto calare la produttività dell'idroelettrico spinge naturalmente verso altre energie. La Cva è già proprietaria di alcuni parchi eolici, ha già del fotovoltaico. Questi investimenti nuovi in qualche maniera assicurano un aumento di produzione che rafforzerà come player nazionale il ruolo della Cva".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 29-01-2023 alle 19:32 sul giornale del 30 gennaio 2023 - 24 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPK2





logoEV
qrcode