Aosta, presentato il nuovo servizio di mensa scolastica

3' di lettura 22/01/2023 - È stato presentato nel corso di una conferenza stampa nel Salone Ducale del Municipio, il nuovo servizio di ristorazione destinato agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado del Comune di Aosta.

A erogarlo sarà la Vivenda Spa, società del Gruppo La Cascina Cooperativa, in partnership con la cooperativa sociale Medihospes, specializzata nei servizi educativi e di assistenza socio-sanitaria per minori e persone fragili. Nel corso dell’incontro sono state illustrate le novità di un servizio essenziale per la comunità non solo per il suo aspetto nutrizionale, ma anche per i suoi valori educativo e sociale. Il nuovo menu, ora suddiviso su nove settimane, offre più prodotti biologici, a filiera corta e di stagione, più verdure e legumi, oltre a prevedere due contorni ogni giorno. A inizio pasto, inoltre, la Vivenda Spa servirà sempre del pinzimonio, mentre metà mattinata sarà distribuita frutta fresca di stagione o, in alternativa, sarà preparata una spremuta d’arancia.

Particolarmente innovativo è, poi, Il progetto “Spazio Mensa” proposto durante il pranzo, e che vedrà un’equipe di professionisti nei campi dell’educazione e della psicopedagogia lavorare insieme ai bambini con fini ludici, educativi, aggreganti e socializzanti. Grazie alla partnership con la cooperativa sociale Medihospes gli operatori si prenderanno cura degli alunni con disabilità con l’obiettivo di facilitarne l’integrazione e stimolare i compagni di classe nel prestare l’aiuto necessario con spirito di amicizia e solidarietà, incoraggiandoli a condividere i momenti ludico-ricreativi. Nello “Spazio Mensa” si parlerà anche di riduzione degli sprechi, dell’importanza dell’inclusione sociale, si esploreranno nuovi sapori per aiutare i bimbi a sviluppare gusto e conoscenza dei prodotti, saranno organizzati laboratori con finalità motorie, si sosterranno la buona pratica del riciclo e la conoscenza di lingue e culture differenti.

Nell’ottica di avvicinare le famiglie al mondo delle mense scolastiche, alla preparazione dei pasti per i piccoli commensali e ai protocolli seguiti da Vivenda Spa per garantire bontà e sicurezza alimentare, saranno organizzati alcuni incontri tematici quali pranzi con le famiglie e visite al centro cottura di Arnad.

Il primo di questi appuntamenti è previsto per il 4 febbraio con la giornata “A pranzo con i miei”, per condividere tutti insieme, bambini e familiari, il momento del pranzo, assaggiando le pietanze che vengono preparate durante la settimana cui farà seguito un’animazione teatrale. L’evento, a partecipazione gratuita, è aperto a tutti i genitori dei minori iscritti alle scuole di Aosta che fruiscono del servizio della refezione scolastica. Iscrizioni tramite posta elettronica entro mercoledì 1° febbraio all’indirizzo pubblica-istruzione@comune.aosta.it.

«Per intercettare meglio le esigenze della collettività, presenziare maggiormente il territorio e intervenire tempestivamente per risolvere eventuali criticità – afferma Marco Muzj, coordinatore della filiale Nord-Ovest per la Cascina Cooperativa – abbiamo aperto una nuova filiale nel Nord Ovest. Grazie poi alla collaborazione con la cooperativa sociale Medihospes, appartenente al Gruppo, possiamo elevare il servizio di assistenza scolastica agli alunni con disabilità. Il Comune e le famiglie di Aosta avranno adesso un solo interlocutore, competente e sinergico, con cui interagire per i prossimi anni».

Commenta l’assessore all’Istruzione, Samuele Tedesco: «Abbiamo voluto innovare profondamente la refezione scolastica per migliorare tutti gli aspetti legati al servizio, in primis la qualità e la varietà dei cibi, puntando sulla diversificazione del menu e sulla valorizzazione della parentesi del pranzo. Ovviamente queste novità hanno comportato qualche contrattempo nei primissimi giorni dalla loro introduzione, ma abbiamo trovato puntuale risposta da parte della società ai rilievi che noi stessi, prima ancora delle famiglie, abbiamo mosso. Inoltre, coscienti di quanto il coinvolgimento dei genitori sia importante per i servizi rivolti ai minori, abbiamo voluto, prima ancora di dare corso al nuovo appalto, reintrodurre la Consulta delle mense scolastiche oltre a prevedere nuovamente la possibilità, per i familiari, di consumare il pasto insieme ai figli o ai nipoti, in modo da verificare di persona la qualità della nostra proposta, senza pregiudizi e condizionamenti».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2023 alle 11:23 sul giornale del 23 gennaio 2023 - 22 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dOri





qrcode