Traforo del Monte Bianco bloccato dagli attivisti per l'ambiente, interviene la polizia

1' di lettura 09/12/2022 - Doppia azione, sia dal lato italiano che da quello francese: disagi al traffico

Traffico rallentato oggi al traforo del Monte Bianco, sia sul versante italiano sia su quello francese, a causa di una protesta degli attivisti per l'ambiente di Ultima generazione e dei loro omologhi francesi. Il gruppo ambientalista che si batte contro l’uso dei combustibili fossili e per porre l'attenzione sul cambiamento climatico ha bloccato alle 12:30 di oggi, per un'ora, i due ingressi del traforo del Monte Bianco, a Chamonix e ad Aosta, esponendo uno striscione. Sul posto è intervenuta la polizia, per spezzare le catene e i lucchetti con cui si erano legati tra loro i militanti sono stati chiamati i vigili del fuoco. Gli attivisti sono quindi stati portati via di peso dagli agenti. Rischiano una denuncia per manifestazione non preavvisata, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Durante la protesta la circolazione è proceduta a singhiozzo, con code e rallentamenti. Sul posto anche Digos, scientifica e volanti della questura di Aosta, con la polizia stradale a regolare il traffico. La situazione è tornata alla normalità attorno alle 14.






Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2022 alle 18:19 sul giornale del 10 dicembre 2022 - 72 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dHD1





logoEV
qrcode