Apre ad Aosta la mostra Pionieri della natura in Valle d’Aosta

2' di lettura 16/11/2022 - L’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio comunica che giovedì 24 novembre 2022, alle ore 18, presso la sede espositiva Hôtel des États di Aosta, sarà inaugurata la mostra Pionieri della natura in Valle d’Aosta, che presenta le attività della Société de la Flore Valdôtaine a 50 anni dalla sua rinascita.

La metà dell’800 vide fiorire in Valle d’Aosta l’interesse per lo studio dell’ambiente naturale, grazie soprattutto all’impulso dato da un gruppo di religiosi, chiamati per questo gli abbés savants, che univano ai doveri del loro ministero un forte interesse per lo studio della storia e delle scienze naturali. La Société de la Flore Valdôtaine nacque nel 1858, su iniziativa dei canonici Georges Carrel ed Edouard Bérard, e si orientò inizialmente sullo studio della flora e dei minerali della Valle d’Aosta, con la realizzazione di un erbario sociale e di una collezione di minerali.

A fine secolo comparvero tra i membri della Société de la Flore Valdôtaine l’abate Joseph-Marie Henry, che fu presidente dal 1901 al 1941, il professore Lino Vaccari, botanico di fama che diede una spinta decisiva agli studi floristici in Valle d’Aosta e il canonico Pierre-Louis Vescoz, appassionato collezionista di minerali e animali. Nel 1971, dopo la lunga pausa iniziata con la seconda guerra mondiale, Carlo Lyabel e Efisio Noussan diedero un rinnovato impulso alle attività dell’associazione, contribuendo a rinsaldare i rapporti con il Giardino Botanico Chanousia, a implementare l’attività editoriale e a inserire la ricostituzione di un Museo di Scienze naturali nella lista degli obiettivi prioritari da perseguire.

La mostra Pionieri della natura in Valle d’Aosta, organizzata dalla Struttura attività espositive e promozione identità culturale, si compone di materiale documentario e di un ricco apparato di pannelli esplicativi illustrati, che ricostruisce per il pubblico la storia della société savante valdostana. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 5 febbraio 2023 ed è accompagnata da una brochure illustrata bilingue italiano-francese. Orario di apertura: martedì-domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, con ingresso gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2022 alle 19:15 sul giornale del 17 novembre 2022 - 4 letture

In questo articolo si parla di attualità, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dC9m





logoEV