La Valle d’Aosta lancia a Skipass la stagione turistica della neve

5' di lettura 28/10/2022 - A Modenafiera la Regione europea dello sport 2023 presenterà le novità dell’offerta invernale e del sistema di biglietteria unificato

La Valle d’Aosta sarà presente a Skipass, il salone del turismo dello sport di montagna, in programma a Modenafiere dal 29 ottobre al 1° novembre. La Regione europea dello sport 2023 presenterà la propria offerta invernale con uno spazio espositivo all’interno del Padiglione A - Stand 31, insieme alle società di gestione degli impianti di risalita, i maestri di sci e le guida alpine valdostane. Lo comunica l’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio. Con l’obiettivo di bissare i risultati di una stagione estiva da record, la stagione invernale si apre all’insegna degli sport outdoor e delle experience.

La Valle d’Aosta rappresenta, infatti, il paradiso degli sport invernali ed è l’unica meta d’Europa che permette di soggiornare e sciare ai piedi dei giganti delle Alpi, non solo praticando sci di discesa, ma in generale gli sport invernali d’alta quota, in tutte le declinazioni.

Jean-Pierre Guichardaz, Assessore ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio della Regione Valle d’Aosta dichiara: “Lo skipass di Modena è sicuramente la “vetrina” della neve più importante d’Italia per professionisti, operatori, appassionati di montagna e sportivi.” Si tratta anche di una bella occasione per celebrare i nostri campioni valdostani, che si distinguono a livello internazionale nelle varie discipline e che sono anche un importante modello per le giovani generazioni e per la promozione degli sport invernali, sia a livello agonistico che di base. La partecipazione a questa fiera è frutto di una partnership tra diversi soggetti, un modo di fare rete tra i rappresentanti del mondo del turismo e dello sport, ambiti fortemente legati e sinergici”.

Malgrado un autunno con temperature quasi estive, il settore degli impianti a fune valdostano si farà trovare pronto all’apertura della stagione invernale – dice Luigi Bertschy, Assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro -. Le società hanno lavorato durante l’estate per dare corso agli investimenti che hanno permesso di potenziare la portata dell’innevamento programmato e di procedere con la realizzazione di infrastrutture strategiche per offrire agli sciatori un’esperienza sciistica di qualità, anche grazie alla formazione erogata agli operatori del settore, al fine di garantire alti standard di sicurezza e un’attenzione particolare all’accoglienza del cliente”.

Una grande ricchezza di comprensori sciistici fruibili anche con un sistema di biglietteria unificato, che consente di sciare ovunque con un biglietto unico: uno skipass elettronico unico e internazionale, per accedere direttamente agli impianti di risalita in tutte le stazioni.

All’interno dei cinque maggiori comprensori sciistici del territorio della Valle d’Aosta, fra le principali novità della stagione invernale 2022/23, il comprensorio di Breuil-Cervinia, che ha inaugurato la stagione già dal primo ottobre, è attiva una nuova seggiovia, la Gran Sometta a Valtournenche, e una nuova pista, la numero 34, che collega la località di Cielo Alto alla partenza degli impianti di risalita di Bardoney, con un nuovo tapis roulant coperto in funzione al campetto di Cretaz.

Sul fronte di Courmayeur, che inaugura la stagione invernale dal 26 novembre, quest’anno vi saranno impianti di innevamento artificiale che coprono l’80% delle piste del comprensorio. Un resort ideale, non solo per gli amanti dello sci di discesa, ma anche per gli spiriti liberi del free ride e del fuori pista. E per vivere uno dei Giganti delle Alpi da un altro punto di vista, SkyWay Monte Bianco offre panorami al confine tra montagna e cielo, a 3.466 metri di altitudine.

Dal 26 novembre prende il via la stagione sciistica anche a La Thuile nel comprensorio internazionale Espace San Bernardo, che collega Valle d'Aosta e Savoia francese (La Rosière): 152 km di piste, un unico skipass internazionale e moderni impianti di risalita. Un resort ideale per i più esperti ma anche per chi è alle prime armi. La nuova stagione presenterà, inoltre, un nuovo percorso di sci alpinismo transfrontaliero, nell’ambito del progetto italo-francese Nouvelles Liaisons, attraverso il Colle del Piccolo San Bernardo.

Dal 26 novembre è attivo anche il comprensorio sciistico di Pila, che per la prossima stagione invernale ha potenziato l’innevamento programmato e punta ad aumentare la vendita online dello skipass, applicando incentivi particolari in determinati periodi dell’anno. Pila è la destinazione ideale per chi desidera abbinare allo sci anche la cultura, con la possibilità di soggiornare ad Aosta, facilmente raggiungibile in telecabina in soli 18 minuti.

Il Monterosa Ski, a cavallo tra Valle d’Aosta e Piemonte, inaugurerà la stagione il 2 dicembre. Il comprensorio principale “3 Valli sci ai piedi”, con le sue 51 piste tra i territori di Gressoney-La-Trinité, Champoluc e Alagna Valsesia, e le piccole stazioni dell’area per l’inverno 22/23 confermano i costi della passata stagione, con una politica di dynamic pricing. Anche il Monterosa Ski per la nuova stagione offrirà impianti ammodernati e il potenziamento dell’innevamento programmato.

La Valle d’Aosta è anche la meta ideale per famiglie con bambini: numerose sono, infatti, le piccole stazioni, dove vengono proposti tracciati per lo sci alpino che soddisfano gli adulti ma anche facili pendii per i bambini e proposte di soggiorno particolarmente adatte alle famiglie, dalla Val d’Ayas al Gran Paradiso, dal Monte Rosa al Cervino. L’offerta invernale regionale è disponibile sul portale Skilife.ski, punto di riferimento per lo sci alpino, con aggiornamenti in tempo reale su comprensori, bollettini neve, webcams, apertura piste e impianti, tariffe.

E per chiunque cerchi una sistemazione in Valle d’Aosta, il portale Booking Valle d’Aosta - lo strumento per la prenotazione dei soggiorni gestito direttamente dall’Ufficio regionale del Turismo - offre l'elenco delle strutture ricettive della Valle d'Aosta (alberghi, RTA, B&B, agriturismi e appartamenti), con la possibilità di prenotare direttamente online, selezionando in base al comprensorio o al tipo di esperienza desiderata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2022 alle 18:50 sul giornale del 29 ottobre 2022 - 4 letture

In questo articolo si parla di attualità, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dy7C





logoEV