Marché au Fort 2022: buoni riscontri nonostante il maltempo

4' di lettura 11/10/2022 - Il maltempo di sabato e la pioggia incessante di domenica non hanno scoraggiato gli espositori e i visitatori del Marché au Fort, che si conferma come la più importante vetrina del settore agroalimentare regionale.

L’afflusso di pubblico è stato stimato intorno alle 6.500 persone per le due giornate. Le aziende presenti sono state 71, appartenenti alle varie filiere: dai salumi ai formaggi, dal miele ai prodotti da forno, dalle carni ai vini e alle produzioni ortofrutticole, prodotti DOP, DOC, IG, prodotti agroalimentari tradizionali (PAT), prodotti trasformati e biologici. Ad affiancarle, in questa edizione, due aziende con i “Presidi Slow Food” della prugna Ramassin di Valle Bronta (CN) e del peperone di Capriglio (AT). Lo comunica l’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali.

Dice l’Assessore Davide Sapinet: «La buona presenza di turisti che non hanno voluto mancare l’appuntamento del Marché testimonia il grande interesse per i prodotti tipici della nostra regione, che malgrado la sua piccola dimensione territoriale racchiude una grande ricchezza e vivacità di produzioni, da quelle più conosciute a quelle di nicchia. Mi piace sempre ricordare che in questa occasione il valore aggiunto è dato dall’incontro con i produttori, che sono portatori di storie personali e familiari, di tradizioni, di legami con il territorio, di impegno e di passione. Il Marché è anche un’occasione importante per tante piccole aziende per farsi conoscere, a livello locale e ai visitatori arrivati da fuori Valle, un aspetto tanto più importante in questo momento di grandi difficoltà legate all’aumento dei costi di produzione. Domenica si è conclusa anche la Foire du Valais di Martigny, con ottimi riscontri per lo spazio dedicato alla Valle d’Aosta, e nel fine settimana MeleVallée, evento organizzato dal Comune di Antey, ha confermato i buoni numeri degli anni scorsi, malgrado le condizioni meteo non favorevoli. Ora, altri importanti appuntamenti promozionali ci aspettano nei prossimi mesi: il Concorso dei mieli della Valle d’Aosta, la Fiera del Tartufo bianco di Alba e il Modon d’or.»

Positivi anche i risultati registrati dalla Chambre Valdôtaine, che con l’Associazione Forte di Bard e il Comune di Bard ha collaborato all’organizzazione dell’evento, gestita dall’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali. Nell’ambito dell’iniziativa “Sapori valdostani offerti dalla Chambre”, realizzata al fine di incentivare la conoscenza dei prodotti enogastronomici del territorio e favorire gli acquisti da parte dei visitatori, sono stati distribuiti 1.215 buoni del valore di 10 euro, con una spesa minima generata per le imprese di circa 65 mila euro. In linea con quanto registrato nelle passate edizioni, da una prima analisi dei buoni, la maggioranza degli acquirenti provenivano da fuori Valle (77%), con una prevalenza di Piemontesi e Lombardi. Il 17% dei buoni prodotto sono andati a visitatori valdostani, mentre il 6% è andato a visitatori esteri.

«Nonostante il clima, che ha penalizzato le vendite della giornata di domenica – commenta il Presidente della Chambre, Roberto Sapia – il bilancio è positivo, con una buona ricaduta economica sulle aziende partecipanti. Si tratta di una conferma dell’importanza della manifestazione, ma anche della formula scelta. Come Chambre abbiamo registrato anche giudizi positivi da parte dei buyer e delle aziende che hanno preso parte agli incontri B2b con compratori del mercato svizzero. I buyer svizzeri si sono detti interessati ai prodotti valdostani e le aziende locali hanno avuto una buona impressione durante i colloqui. Speriamo che questi incontri possano concretizzarsi con accordi commerciali in grado di favorire la crescita delle nostre imprese.»

Soddisfazione anche per gli ingressi al Forte di Bard e alle esposizioni in calendario: sono stati in totale 3.309. «La pioggia ha condizionato la giornata di domenica ma il Marché au Fort si conferma un appuntamento molto atteso che anche in questo caso ha dato un riscontro positivo - dichiara la Presidente dell’Associazione Forte di Bard, Ornella Badery. - Siamo soddisfatti delle presenze al Forte che sono state in linea con quelle del 2021 e dell’interesse in termini di riscontri stampa, a beneficio della visibilità di tutte le diverse anime del territorio valdostano.»






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2022 alle 11:34 sul giornale del 12 ottobre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di attualità, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvc3





qrcode