Corruzione, arrestati un ispettore della guardia di finanza e un imprenditore

1' di lettura 21/09/2022 - L'indagine della guardia di finanza di Aosta

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della guardia di finanza di Aosta hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale di Torino su richiesta della Procura del capoluogo piemontese, nei confronti di un ispettore delle fiamme gialle in servizio in Valle d’Aosta e di un imprenditore di Courmayeur. I reati contestati sono accesso abusivo ai sistemi informatici e corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio.

Secondo l'accusa l'ispettore avrebbe acquisito informazioni contenute in diverse banche dati in uso alla guardia di finanza, mettendole a disposizione dell’imprenditore e ricevendo, quale contropartita, la disponibilità a titolo gratuito di un alloggio. L’attività è stata avviata dalla guardia di dinanza di Aosta in seguito all’apertura di un controllo fiscale.






Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2022 alle 17:49 sul giornale del 22 settembre 2022 - 28 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dreG





logoEV