Indebiti contributi pubblici per la gestione di un alpeggio, arrestato un dipendente regionale

1' di lettura 20/09/2022 - Ai domiciliari un impiegato forestale presso l’Assessorato Agricoltura

La guardia di finanza di Aosta, assieme al personale del Corpo Forestale della Valle d’Aosta, ha arrestato un impiegato forestale dell'assessorato regionale all'agricoltura di 54 anni, con l'accusa di aver percepito indebitamente contributi pubblici per la gestione di un alpeggio. L'uomo è finito ai domiciliari. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip del Tribunale di Aosta su richiesta dell'Ufficio della Procura Europea: è la prima volta che accade.

L'impiegato, di Saint-Denis, è anche titolare di una impresa individuale dedita all’allevamento: è accusato di aver presentato al proprio ufficio (sottoscrivendole anche in ricezione) specifiche richieste di contribuzione in materia di pascoli, indicando falsamente di aver condotto e pascolato un alpeggio sito nella Bassa Valle d’Aosta, negli anni 2020 e 2021, percependo indebitamente contributi pubblici in danno dell’Unione Europea per un ammontare di circa 15 mila euro. Il soggetto arrestato risulta essere anche indagato per essersi indebitamente assentato dal proprio posto di lavoro pubblico per 83 ore nei soli mesi di febbraio e marzo 2022.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2022 alle 17:16 sul giornale del 21 settembre 2022 - 112 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq1r





logoEV