Nomina direttore Usl, Fosson e Baccega assolti da Corte dei Conti

1' di lettura 15/06/2022 - L'ex presidente della Regione e l'ex assessore alla Sanità assolti per danno erariale

La Corte dei Conti della Valle d'Aosta ha assolto l'ex presidente della Regione Antonio Fosson e l'ex assessore regionale alla Sanità Mauro Baccega per un danno erariale legato alla nomina di Igor Rubbo, a direttore generale dell'Usl, avvenuta nel maggio del 2017 sotto la giunta Marquis. La procura aveva chiesto un risarcimento di 121.990 euro. La vicenda era iniziata con il ricorso al Tar, poi vinto, da parte di uno degli aspiranti al posto di direttore. La posizione di Rubbo era così decaduta. Il Consiglio di Stato aveva ribaltato la sentenza ma la Regione non aveva provveduto a reintegrare al suo posto il manager, tanto che lo stesso Rubbo aveva presentato un ulteriore ricorso al Consiglio di Stato per obbligare l'amministrazione a ottemperare alla sentenza.

I giudici amministrativi gli avevano dato ragione e la Regione, che nel frattempo lo aveva sostituito, aveva dovuto pagargli un risarcimento. per la procura contabile "la colpa dei convenuti consisterebbe nella mancata attivazione delle iniziative necessarie al ripristino dello status quo in favore di Rubbo". Secondo i giudici della Corte dei Conti, invece, "tale situazione non è addebitabile a colpa grave dei convenuti, i quali si sono limitati, in una materia comunque giuridicamente complessa, a seguire le indicazioni dell'Avvocatura interna". Pertanto "l'affidamento dei convenuti all'operato del proprio avvocato è stato ragionevole e certamente tale da escludere una condotta gravemente colposa".






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2022 alle 12:10 sul giornale del 16 giugno 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbhP





logoEV