Crisi in Regione, si continua con l'attuale maggioranza

1' di lettura 07/06/2022 - Union valdotaine compatta, nessun accordo con Lega e Pour L'Autonomie.

Il consiglio federale dell'Union valdotaine a larga maggioranza ha dato mandato di proseguire con l'attuale maggioranza regionale a 18. Il parlamentino ha potuto esprimersi soltanto su questa proposta dato che il Comité fédéral non ha presentato le altre due opzioni che erano sul tavolo: l'accordo con la Lega Vda per un governo a 22 e l'ingresso nell'attuale maggioranza e in Giunta di Pour L'Autonomie. La linea proposta dal Comité fédéral è passata a larghissima maggioranza, con tre sole astensioni e nessun contrario. Secondo il Coinseil fédéral, si legge nel testo approvato, è “pregiudizievole per l’Uv, in questo momento delicato, rischiare di cercare alleanze difficili”.

Per questo il parlamentino “impegna gli eletti a cercare la migliore soluzione possibile per assicurare un governo coerente con il mandato del congresso dell’Uv, salvaguardando la posizione centrale del Mouvement e rinforzando le alleanze già presenti nella maggioranza del Consiglio Valle, di non procedere a nuovi allargamenti”. Una decisione che prende atto del “ruolo centrale che l’Uv ha ritrovato sullo scacchiere politico valdostano”, dove il movimento è “al centro di ogni negoziazione e di ogni ipotesi di costituzione di un governo”. Per il Conseil è “necessario rilanciare il percorso di dialogo con il mondo autonomista, affinché l’Uv torni a essere la patria dei valdostani, salvaguardando i principi fondamentali del mouvement”. La scelta inoltre si pone in continuità con “l’azione del movimento a partire dall’ultimo congresso”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2022 alle 12:26 sul giornale del 08 giugno 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c02v





logoEV