Caro carburante, Assessore Marzi: “Regione Valle d’Aosta da sempre attenta a non aumentare prelievo fiscale”

2' di lettura 30/03/2022 - L’Assessore alle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio Carlo Marzi interviene in merito all’aumento del costo dei carburanti e all’azione intrapresa da parte di alcune regioni d’Italia per calmierare i costi.

“Confermiamo – dice Marzi - l’attenzione che da sempre poniamo a non aumentare il prelievo fiscale nei confronti dei cittadini valdostani visto che, da sempre, la scelta fatta in relazione all’addizionale regionale sulla benzina in Valle d’Aosta è stata di non applicarla. In tal senso, l’attenzione a non gravare sulle tasche dei cittadini ha visto anche nell’attuale bilancio regionale confermare lo sgravio sulla fascia più bassa dell’addizionale IRPEF, per un totale di 2,5 milioni di euro”.


“Questa sensibilità – aggiunge l’Assessore - va però accompagnata da tutte quelle azioni compiute dalle pubbliche amministrazioni per contrastare l’evasione fiscale. In tale ambito la Regione Valle d’Aosta opera, sin dal 2013, in un’ottica di costante collaborazione con i contribuenti, con le agenzie fiscali e con altri enti, con azioni finalizzate a diffondere una maggiore consapevolezza del reale significato del mancato pagamento delle tasse dovute. Le diverse attività in materia di tributi regionali attuate nel corso degli anni hanno portato ad una sempre maggiore conoscenza di quanto avviene nel territorio regionale e costituiscono un esempio di come il monitoraggio sul territorio possa via via ridimensionare comportamenti errati o elusivi da parte dei cittadini. Nel 2021, sono state intraprese due ulteriori iniziative per sollecitare i contribuenti ad una maggiore attenzione verso i loro doveri tributari nei confronti della Regione”.

In particolare è stata messa in atto un’iniziativa di rafforzamento volta a rammentare un comportamento eticamente coerente a quanti svolgono incarichi nelle istituzioni regionali, con particolare riguardo agli adempimenti fiscali, in primis con riferimento alle tasse automobilistiche, con l’intento di contrastare l’immagine negativa che spesso accompagna il settore pubblico.

È stata, inoltre, estesa l’applicazione della compensazione legale dei debiti su somme erogate dalla Regione, con riferimento ai debiti tributari per il mancato pagamento delle tasse automobilistiche. Tale attività nel 2021 è stata svolta in un’ottica sperimentale e ha interessato un numero contenuto di contribuenti.

Per maggiori dettagli sulle attività realizzate in tema di contrasto all’evasione fiscale, la Relazione annuale è disponibile sul sito istituzionale della Regione all’indirizzo: https://www.regione.vda.it/finanze/tributi/contrasto_evas_fiscale/attivita_svolta_i.aspx.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2022 alle 12:18 sul giornale del 31 marzo 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di attualità, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cV8W





logoEV