La bozza del Piano politiche del lavoro 2021-23 approvata dal Consiglio politiche del lavoro

2' di lettura 20/04/2021 - L’Assessorato allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro Luigi comunica che, lunedì 19 aprile, il Consiglio politiche del lavoro ha approvato la bozza del Piano politiche del lavoro 2021-23.

Il Consiglio è l’organo deputato alla concertazione e alla programmazione degli interventi per le politiche attive per il lavoro. È presieduto dall’Assessore allo sviluppo economico, formazione e lavoro Luigi Bertschy, composto dai rappresentanti del Consiglio regionale Erika Guichardaz, Giulio Grosjacques, Stefano Aggravi, delle organizzazioni sindacali Vilma Gaillard, Claudio Albertinelli, Ramira Bizzotto e da Jean Dondeynaz e delle associazioni datoriali Emilio Conte, Marco Lorenzetti, Adriano Valieri, Patrizia Marcigaglia, Davide Manchia e Riccardo Jacquemod, del terzo settore Ivan Rollandin, delle associazioni dei familiari dei disabili Roberto Grasso, dalla Sovrintendente agli studi Marina Fey e dal referente degli enti locali Alex Micheletto.
Il Piano politiche del lavoro 2021-23 aveva interrotto il suo iter a seguito della pandemia. Il documento programmatico, che era pronto per la sua adozione nel mese di marzo 2020, è stato attualizzato e implementato a seguito dell’impatto che la crisi ha avuto sul tessuto socio-economico della nostra regione.
Le azioni strategiche previste dal PPL incidono su quattro target: giovani, lavoratori e lavoratrici, imprese e persone coinvolte in percorsi d’inclusione socio-lavorativa. Il documento mette in evidenza le sfide per ogni target e le azioni da portare avanti per raggiungere gli obiettivi definiti. Per rendere più performante e misurabile il Piano triennale è prevista l’adozione di un Piano attuativo annuale che metta in campo le azioni di dettaglio e le risorse economiche dedicate che, per quanto riguarda l’annualità corrente, saranno consistenti.

Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno dato a vario titolo il loro contributo alla predisposizione del Piano politiche del lavoro. Il PPL è un documento, frutto di un lavoro partecipato, molto importante per la nostra Regione e lo è ancor di più nel complesso quadro economico-sociale che stiamo vivendo. Esso è un documento di prospettiva, ma allo stesso tempo definisce puntualmente gli interventi da portare avanti nel breve periodo alla luce delle criticità che sono state rilevate nel corso dei nostri incontri con le parti sociali e con altri interlocutori – ha dichiarato l’Assessore Luigi Bertschy.
Il PPL 2021-23 verrà ora trasmesso alla Giunta regionale per la sua adozione ed entrerà in vigore a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2021 alle 16:38 sul giornale del 21 aprile 2021 - 110 letture

In questo articolo si parla di lavoro, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYyu