La Valle d’Aosta in onda su “Linea Verde”

2' di lettura 09/04/2021 - L’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio informa che, la Valle d’Aosta sarà presente nella puntata televisiva di domenica 11 aprile del programma “Linea verde”, in onda su Rai 1 dalle ore 12.20.

Un programma di forte richiamo che da oltre 50 anni racconta l’agricoltura italiana e le sue eccellenze, il territorio e la sua cultura enogastronomica, colonne portanti dell’economia e dell’identità nazionale.

La nostra regione ha tutti gli elementi naturali essenziali a sviluppare un turismo sostenibile: il nostro impegno è sempre più rivolto alla fruizione turistica attraverso la giusta attenzione alla conservazione dell’ambiente e alla tutela del paesaggio, aspetti che rappresentano oggi un atout irrinunciabile - sottolinea l’Assessore Jean-Pierre Guichardaz.

La puntata dell’11 aprile, non a caso, focalizza l’attenzione proprio sul Cammino Balteo che può davvero essere una valida proposta di turismo green adatta a tutti. Si tratta di un grande itinerario improntato a un “camminare lento” non solo attento al territorio e al suo ricco e diversificato patrimonio, ma importante perché rivolto ad un ampio target di utenti e, per questo motivo, realmente capace di “aprire” la montagna a chiunque abbia voglia di scoprirla a partire dal proprio personale approccio in termini di spirito, di gusti e di preparazione fisica.

A fare da “trait d’union” della puntata è la Dora Baltea, lungo il cui corso gli spettatori conosceranno una parte del Cammino Balteo - itinerario ad anello che permette di scoprire la Valle d’Aosta con la sua storia e la sua cultura – e la particolarità della riserva naturale e zona umida “Les Iles” di Saint-Marcel.
Questo appuntamento domenicale intende valorizzare in modo particolare la viticoltura eroica e l’enogastronomia.

I conduttori Peppone Calabrese, Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini accompagneranno gli spettatori a scoprire i vigneti eroici di Donnas, la filiera della Fontina ad Arnad, della carne valdostana a Montjovet e della cioccolata a Saint-Vincent con il Maestro pasticcere, Mauro Morandin.

Uno spazio importante è poi dedicato ai nostri beni architettonici e monumentali: il Forte di Bard rivivrà i 14 giorni di assedio napoleonico, mentre il Castello di Issogne, vero scrigno di arte tardo-gotica e rinascimentale, ospiterà il “Messale di Issogne”, il manoscritto miniato risalente al 1499 e legato alla committenza di Giorgio di Challant, che dal 2019 fa parte delle collezioni regionali e che per questa particolare occasione ritorna al castello.

La troupe si sposterà anche ad Aosta, l’antica Augusta Praetoria, dove sarà protagonista l’archeologia romana con il Teatro, il Criptoportico e l’Arco di Augusto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2021 alle 11:27 sul giornale del 10 aprile 2021 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, valle d'aosta, comunicato stampa, Regione Autonoma Valle d'Aosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWGk